Nacque a Firenze nel 1843. Espose piacevoli tele, di soggetto di genere, alla Promotrice ed alla mostra del Circolo degli Artisti della sua città, nonché all'Esposizione tenutasi in Venezia nel 1887. Si rammentano: La cantiniera; Buone notizie; Cattive notizie; Il suonatore di liuto; I due amatori d'arte; Il musicista; Un lavoro piacevole; Un giornale divertente; Un lavoro serio; Il canto fermo; La spesa di magro; Un disegno grazioso; Un buon sonno; Il vino vecchio; La barba; Un lavoro importante; Il maniscalco; Il maggiordomo; Tirando l'ago; Nello studio. Nel Museo Civico di Pisa si conservano di lui i ritratti di Vittorio Emanuele II e di Umberto I. La collezione Rodolfo di Carignano possiede di questo artista un acquerello, rappresentante un Giovane in costume antico. Fu il maestro di Stanislao Lista.