Nato a Dizzasco d'Intelvi (Como) l'11 novembre 1876, vivente. Studiò all'Accademia di Brera ottenendovi la licenza della scuola speciale d'ornato e il diploma di abilitazione all'insegnamento del disegno. Tuttavia, in pittura, si può considerare un autodidatta. Tratta il paesaggio e la figura. Dapprima segui la tecnica divisionista, poi l'abbandonò senza ripudiarla. I suoi primi dipinti. Mattino di primavera e La roccia delle Vergini, esposti nel 1900, furono assai discussi. Seguirono : Ora mistica, trittico esposto a Venezia, alla Biennale del 1903; Natura in festa, presentato nel 1905 all'Internazionale di Monaco; Fascini della primavera e Mare, alla Biennale di Brera del 1906; Cariatidi, con cui partecipò nel 1907 alla Biennale Veneziana e nel 1909 all'Internazionale di Monaco; Tramonto di una coscienza serena, che gli valse il premio Mylius; Notte, che nel 1910 vinse il premio Principe Umberto e venne acquistato dal Comune di Milano per la sua Galleria d'Arte Moderna; Castiglione d'Intelvi, che gli fruttò il premio Ricci ed ora è proprietà dell'Accademia di Brera. Altri lavori: Lago alpino, esposto a Brera nel 1908 e appartenente all'ing. Magnocavallo di Brescia; Crepuscolo, presentato a Venezia nel 1909 e acquistato dal signor Cantaluppi di Como; Valcamonica bassa (dal «Trittico voltiano» esposto nel 1927 alla Mostra Voltiana di Como), ora proprietà del comm. Ceschina di Val d'Intelvi, il quale possiede una ventina d'altri dipinti dell'artista; L'albero morto; Il fieno in Brianza, già nella Galleria del comm. Ingegnoli di Milano; Notte sul cielo di Verona, proprietà di Mario Alberti di Milano, il quale possiede una decina d'altre opere del Longoni; Soffio di vento primaverile; La Villa dei cipressi sotto la pioggia, acquistato dal Re; Primavera a Pescantina; Fine di temporale in Val d'Intelvi, esposto nel 1929 a Milano alla Mostra del Paesaggio Montano, premiato e acquistato dal comm. Negretto di Como; La vita si rinnova, trittico esposto a Milano e conservato nella Galleria d'Arte Moderna di Verona. Il Longoni ha anche eseguito buoni ritratti, fra i quali, per incarico del Consiglio Ospitaliero di Milano, quello della signora Virginia Zuffi ved. Parravicini, benefattrice dell'Ospedale Maggiore; poi quello della signora Tonolli di Milano e della signorina Astori pure di Milano.

Милан

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Генуя

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map