Nato a Milano il 21 giugno 1815, mortovi il 3 dicembre 1869. Artista d'istinto, non ebbe maestri né frequentò scuole. Ispirandosi al Tiepolo, diede un nuovo indirizzo alla pittura ornamentale, e a Milano lasciò opere di pregio nel Palazzo Litta, nel palazzo Poldi, nella Villa Ghirlanda di Cinisello, nel Palazzo Serbelloni, ai cui lavori attese in collaborazione col Podesti e col Bertini. Ancor giovane rimase paralizzato agli arti inferiori, riuscendo poi a ristabilirsi alquanto, ma non tanto da poter continuare nei lavori di affresco. Negli ultimi anni si dedicò alla pittura di fiori, e dal 1863 alla morte insegnò ornamentazione pratica all'Accademia di Brera. Nella nuova attività pittorica riuscì ad eccellere, e ammirati furono, nel 1900, alla Mostra della Pittura Lombarda dell'800, i suoi quadri Fiori, proprietà della Pinacoteca di Brera; Fiori in vaso e Fiori in secchio di rame, appartenenti alla signora Cerri Scrosati; oltre ad Interno del Duomo di Milano, acquarello di proprietà della Società Artisti e Patriottica di Milano, e Uccelli, del dottor G. B. Sosterò. Altre sue importanti opere sono: Pollaio e Fiori nella raccolta di Gustavo Botta in Milano; Ghirlanda di fiori, nel Museo Civico di Torino; quattro quadri di Fiori e Portale di un palazzo di Venezia, che trovansi nella Galleria d'Arte Moderna della sua città natale. L'estimazione degli intenditori per l'opera di cavalletto dell'artista è cresciuta col trascorrer degli anni: nel 1927 a Milano furono riesposte sue piccole tele, rivelatrici di uno Scrosati intimo, affatto diverso dall'agile e fantasioso frescante. Due delle già citate sue opere figurarono alla Biennale Veneziana del 1928, nella Mostra retrospettiva dell'800.

Милан

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Генуя

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map