Nato a Torino il 19 febbraio 1845, morto a Torino il 23 giugno 1904. Secondando la volontà del padre, studiò legge e nel 1879 era notaio in un piccolo villaggio della Val di Lanzo. Attratto dall'arte — che aveva studiato all'Accademia Albertina, allievo del Gamba per il disegno, di Andrea Gastaldi per la pittura e del Lauro per l'incisione, perfezionandosi poi a Firenze — vi si dedicò interamente. Vigoroso esecutore di quadri di genere e valents acquafortista, ebbe notorietà e vasta clientela. Nelle sue opere si apprezza la sottile, elegante comicità, lontana dalla caricatura, ma che rivela una profonda conoscenza delle piccole miserie dell'umanità. Mediante l'incisione riprodusse parecchie opere antiche e moderne. A Torino nel 1880 espose: Ritratto in costume, attualmente conservato nel Museo Civico di quella città; Martiri della grammatica; La vigilia dell'Epifania; Monsignore assisterà alla rappresentazione; Burattinaio; Voglio emendarmi e Piazza Maria Formosa a Venezia; a Milano, l'anno seguente, Questua delusa; nella stessa città nel 1883, L'arrivo; nel 1886, Natale in convento. Altre sue opere sono: Memento; Fuoco d'arte non fa bollir la pentola; Andiam pel mondo; Il magnano di Torino; Nel tempio di Bacco; L'onomastico del confessore; Varigotti; Nel frutteto, suo ultimo lavoro. Il Museo Civico di Torino, oltre il quadro citato, conserva del Turletti una raccolta di incisioni all'acquaforte.

Милан

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Генуя

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map