Nato a Mapello (Bergamo) il 24 luglio 1866, morto in circostanze misteriose, forse vittima di rapina, la notte del 25 ottobre 1945 a Bergamo. Fratello minore di Rinaldo, che lo avvia allo studio della pittura, è allievo di Cesare Tallone all’Accademia Carrara di Bergamo. Si stabilisce poi a Milano dove inizia la sua carriera artistica, esordendo a Brera nel 1886 (Ri¬tratto della zia) e affermandosi ben presto in quell’ambiente impostato sul tardo verismo lombardo dove ancora vivevano gli ultimi epigoni della scapigliatura. Riceve successo e riconoscimenti in Italia e all’estero: medaglio d’oro all’esposizione del 1900 a Parigi per la Testa d’uomo, ora nella Galleria d’arte moderna di Milano, dove si conservano anche due suoi paesaggi; altra medaglia d’oro a Milano nel 1901, a Bruxelles nel 1910; premio Baragiola a Milano nel 1915; premio Fornara a Milano nel 1928; medaglia d’oro all'Inter¬nazionale di Parigi del 1935 e dal ministero dell'Educazione nazionale nel 1938. Partecipa a molte esposizioni Permanenti e del Sindacato di Belle Arti di Milano, alla prima Quadriennale romana (1931), a otto Biennali veneziane (dal 1899 al 1928), oltre che ad alcune esposizioni estere a Monaco di Baviera e a Le¬ningrado. Tiene mostre personali nel 1924 alla Galleria Bolognesi di Milano, nel 1930 alla Galleria Milano di quella città con ottanta opere, nel 1932 alla Pro Arte di Bergamo. Nel 1945 e nel 1948 gli sono dedicate mostre postume a Bergamo e Milano. Suoi quadri si conservano nella Galleria Querini-Stampalia di Venezia. Le opere principali sono: Paesaggio nella collezione Turri di Milano, La culla, La calza, L'arro¬tino, La raccolta delle ostriche, Pastorella, Gregge nel bosco, Il frate, Le anitre, Autoritratto, La modella, Venezia: mat¬tino alla Giudecca, Piazzetta S. Marco, Pittrice, Fanciullo con pannocchie, Mia madre. La sua pittura ha delle vivaci intonazioni di colore su un gusto della materia grassa e gru¬mosa richiamante il tipo di quella dei Fiamminghi e degli Olandesi su tarde tracce rembrandtiane pur restando nel sapore tradizionale lombardo.

Milano

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Genova

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map