Nato a Modena il 10 febbraio 1854, mortovi il 6 agosto 1894. Studiò all'Accademia della sua città, allievo del Simonazzi e dell'Asioli. Ottenuto il pensionato, si recò a Roma, dove continuò gli studi all'Accademia di San Luca, discepolo del Coghetti e del Podesti. Nella Capitale ed a Firenze trascorse la maggior parte della sua breve, ma operosa esistenza. Trattò magistralmente la pittura storica cosidetta di genere, relativa all'epoca romana, ed ebbe vivo il senso del paesaggio archeologico. Suo primo saggio, da lui mandato a Modena, da Roma, nel 1875, è Abramo e Sara alla Corte dei Faraoni, appartenente al Museo di Modena. Seguirono: Poppea che si fa portare la testa di Ottavia; La Maddalena, esposta a Torino nel 1880; L'offerta nuziale, esposta pure a Torino nel 1884, e attualmente nel Museo Revoltella di Trieste; Baccanale, che figurò a Milano nel 1886 e venne riesposto a Parigi nel 1889; I funerali di Britannico, che ebbe molto eucoesso a Bologna nel 1888 e fu acquistato da Lionello Cavalieri di Ferrara; Sole di Settembre; Idillio; Di ritorno dal giardino; La festa delle Floreali; Il responso delle nozze; Nell'aia; Ore calde; Donna pompeiana; Arte umoristica. Di lui la Galleria d'Arte Moderna di Roma conserva Al tempio di Bacco, al quale venne aggiudicato il premio Cantù all'Esposizione Nazionale di Milano nel 1831; quella di Milano Una scena romana (bozzetto). Nella raccolta del comm. Enrico T. Allievi di Milano è collocato 11 lettore (scena romana).

print

contact us

vedi scheda

Giovani giocatori di bocce

Olio su tela

Firmato in basso sinistra

vedi scheda

Milano

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Genova

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map