Nato a Venezia nel 1844. Fu allievo di Pompeo Marino Molmenti. Trattò prima, seguendo la tendenza dell'epoca, il quadro storico. Due sue opere di questa prima maniera sono: La morte di Fra Paolo Sarpi e Lo scrivano nella Porta della Carta, che furono riprodotte dalla Società Promotrice per i suoi soci. Quindi si specializzò e trattò quasi esclusivamente, e con successo, la pittura decorativa. Decorò due soffitti nel Palazzo Reale di Venezia; un soffitto nel Palazzo Spinelli; un soffitto e la sala da pranzo del Palazzo Papadopoli; l'atrio, un salone e la biblioteca del palazzo di Simiè presso Nizza; esegui affreschi e decorazioni nella chiesa del Santo a Padova; nel palazzo Loredan a San Vio; nell'Albergo Europa a Venezia; e per numerose chiese del Veneto. Opera sua è pure il sipario del Teatro La Fenice di Venezia, dove raffigurò Giustiniano che ritorna in patria con la nuova della vittoria della battaglia di Lepanto. Alcuni suoi quadri di genere apparvero a Milano, Torino. Firenze: Ecco come va il vino nelle messi; In attesa; Fiori alla Santa Vergine; Fa' caro al nonno; Popolana veneziana; In attesa che il pesce addenti; Il venditore di pesce. Il Museo di Sunderland conserva di lui: Passeggiatori che si riposano sulla Piazza San Marco.

Milano

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Genova

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map