Nacque nel 1832 a Genova, ivi morì il 25 settembre 1883. Dodicenne appena, fu ammesso all’Accademia Ligustica, nella quale studiò sotto la guida di Giuseppe Isola. Nel 1857, al concorso per la pensione Marchese Durazzo, vinto da Nicolo Barabino, ottenne l’«accessit». Nel 1861 vinse la pensione quadriennale Traverso. Col Barabino si recò a Firenze; in seguito con lui dipinse il soffitto del teatro Carlo Felice di Genova; affrescò la cupola di Nostra Signora della Consolazione; lavorò nel Palazzo Cattaneo-Adorno, nella Parrocchiale di Nervi e nella Certosa di Rivarolo. Alla Mostra della Pittura Ligure dell'Ottocento tenutasi in Genova nel 1926 apparvero i suoi lavori: L'Ascensione, cartone per l'affresco della chiesa parrocchiale di Arenzano; La predicazione di San Giovanni Battista (bozzetto) e Bagnante (definita da vari storici d'arte il suo capolavoro di cavalletto, per il quale si sarebbe prestata a posare la figlia del pittore). Fu uno degli ultimi frescanti liguri che si riallacciano alla tradizione della scuola genovese; nella decorazione murale a fresco ebbe posto di primo piano e di particolare rinomanza, anche per la formazione di altri buoni artisti. Malgrado l'ufficialità di gran parte della sua pittura, fu partecipe della innovatrice Scuola Grigia Genovese, e come tale ricordato con tre dipinti alla mostra celebrativa di quel movimento, tenutasi a Genova, nel 1963. Ebbe anche contatti con i macchiaioli a Firenze e Telemaco Signorini lo ricorda fra i frequentatori del Caffè Michelangelo. L'attività dedicata agli affreschi religiosi fu notevole, in tutta la Liguria; si ricordano le opere seguenti: Nostra Signora della Consolazione, Genova, cupola La caduta di Lucifero (1878); Parrocchiale di Nervi (San Siro), coro; Certosa di Rivarolo (San Bartolomeo), parte della volta, il presbiterio e la cupola; Chiesa di San Francesco della Chiappetta, Bolzaneto, volta centrale La gloria di San Francesco d'Assisi; Chiesa dei ss. Nicolò ed Erasmo, Voltri, L'incoronazione di Maria Vergine, I Santi Erasmo e Nicolo (1870); Parrocchiale di Camogli (Assunta), La discesa dello Spirito Santo, La disputa di Cesa nel tempio; Parrocchiale di Fra (Assunta), L'Annunciazione. Fu litografo disegnatore. Nel 1867 l'Accademia Ligustica lo nominò Accademico di merito.

Milano

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Genova

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map