Nato a Firenze il 24 febbraio 1844, morto il 19 dicembre 1931. Giovinetto, s'iscrisse all'Accademia di Firenze studiando col Ciseri. Esordì nel 1861 con il Corso Donati trasportato nella Badia di San Salvi, oggi alla Galleria d'Arte Moderna di Firenze e con il quale vinse, anzi, il premio triennale. Due anni dopo ottenne anche il pensionato romano con il quadro Il Savonarola che spiega la Bibbia ad alcuni amici, ma vi rinunciò. Si diede, quindi, alla pittura storica ottenendo buon successo e lavorando anche contrattualmente col mercante d'arte parigino Goupil. Verso la fine del secolo cambiò totalmente la sua tematica preferendo ai soggetti storici quelli folcloristici e di genere anche se talora ambientato in tempi antichi. Così: Il venditore di terrecotte; Dal liquorista; Via pompeiana sotto la pioggia; Idillio romano del 1903; Il fumatore nel Museo di Praga. Citiamo ancora i dipinti: I lavori dei campi, della Provincia di Firenze; Idillio romano, esposto a Firenze nel 1903; Il cacciatore; Porzione di Bosco; Sulla Moscia e L'aratore presentati nel 1927 alla LXXX Esposizione Nazionale a Palazzo Pitti.

print

contact us

'La portantina' - 1918

Olio su tela

Firmato e datato in basso a destra

vedi scheda

Milano

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Genova

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map