Nato a Luzzi (Cosenza) il 17 settembre 1846, morto a New York il 2 giugno 1922. Studiò all'Accademia di Belle Arti dì Napoli, allievo del Mancinelli. I suoi primi lavori furono: Ecce Homo, eseguito per la chiesa di Luzzi, e San Pietro d'Alcantara, quadri che gli valsero fama e protezione; ottenne in seguito buon successo come marinista. Emigrò in America nel 1886. Le sue opere sono sparse in Italia, in Francia, in Inghilterra e in America. Si citano: Una strada di Chieti, nella galleria Vonwiller; Una passeggiata per mare, I bagni di Francavilla, Dalla Villa al Chiatamone, La festa di Mergellina, Piazza del Pendino, Ora d'estate, II ritorno del pescatore, Da Mergellina a Posillipo, Da Frisio a Santa Lucia. Una collezione di suoi acquerelli è di proprietà Gotti a New York. I Bagni a Posillipo è conservato dal figlio Mario a New York; disegni, studi, schizzi e lavori minori sono custoditi dai familiari.