Nato a Portofino il 12 aprile 1891, mortovi il 24 dicembre 1931. Fu studente al Ginnasio-liceo «Andrea Doria » di Genova; poi frequentò la Scuola superiore Navale fino al terzo corso e infine l'Accademia Ligustica di Belle Arti. Nel 1915, chiamato sotto le armi, combattè nella grande guerra come ufficiale dei bombardieri. Il suo esordio, come pittore, data dal 1916, nel quale anno egli espose alla mostra della Promotrice di Genova uno Studio d'interno; uno Studio di testa e la tela Mattino, acquistata dal Comune di Genova. Nel 1922 inviò alla Biennale Veneziana Lavoro quieto; a Genova l'anno seguente espose Calma argentea, collocata in quella Galleria d'Arte Moderna, e alla Biennale Veneziana del 1926 partecipò con Rosita. Nel febbraio del 1931 tenne a Milano una mostra personale.