Nato nel 1852 a Firenze, mortovi nel 1922. Fu allievo del Gordigiani e del Fattori. Trattò scenografia dapprima, poi si diede alla illustrazione per giornali. Con Nestore Leoni eseguì miniature e ricostruzioni della Roma dei Cesari con l'archeologo Gatteri. Lasciò gustose impressioni parigine e quadri di genere realizzati a olio ed all'acquerello.