Nato a Roma nel 1842. morto nel 1900. All'Accademia di San Luca, fu allievo del Podesti, di Tommaso Minardi e del Capai ti, ed ebbe specialmente fama come animalista e paesista, riproduttore dei suggestivi luoghi della Campagna romana. Sue opere più notevoli sono: Un carro tratto da bufale nelle Paludi Pontine, conservato nel Museo Revoltella di Trieste; Lotta di tori, nella Galleria d'Arte Moderna di Roma; Un disastro ferroviario, acquistata dal Ministero della Pubblica Istruzione; Una marca di bovi ad Ostia, acquistata da Casa Reale; altro Disastro ferroviario e Una lavorazione ad olio in Ceccano, acquistate da re Umberto I; Un carro alla Mar-chegiana, esposta a Parigi nel 1889 con la già detta Lotta di tori; Un cavadenti in mezzo ad una fiera nella Valle del Sacco, emigrata nel Cile.