Formatosi all'Accademia di Belle Arti di Firenze, ha vissuto e operato a La Spezia. Ha partecipato, insieme agli artisti spezzini, alla Rassegna di Arti Figurative del Circolo Corsari, La Spezia, 1965; alle Rassegne Sindacali d'Arte del Comune di Bonassola, 1966 e alla Mostra del Salone Arengario del Broletto, Novara, 1967. E noto per aver dipinto, con forte caratterizzazione e sensibilità, marine e scorci del paesaggio lericino. Numerose opere documentano inoltre le sue drammatiche esperienze di guerra e prigionia. Bibliografia A.M. Comanducci, I, 1970, p. 614; G. Costa, 1985, p. 24.