Nato a Genova l'8 luglio 1882, mortovi il 12 febbraio 1917. Figlio di un ricco armatore, si dedicò all'arte senza aver maestri e senza perseguire scopi di lucro. Dipinse marine e paesaggi animati, nei quali rispecchiò il suo delicato sentimento e la sua aristocratica personalità. Non produsse molto, perchè ogni suo quadro era preceduto da lunghi studi, intesi a comporre armonicamente le masse, a dar un ritmo decorativo ai colori. Esordi alla Mostra della Promotrice Genovese; poi espose: Il parco e Paese, alla Biennale Veneziana del 1907; I cipressi, a quella del 1909; Sera sul mare e Tramonto in Riviera, a quella del 1910; tre opere nel 1912: Autunno in giardino; Giorno d'estate e Sera d'estate sulla spiaggia; a Monaco, a Roma, a Torino, a Parigi, a Londra, alla Biennale di Brera e alla Famiglia Artistica di Milano. Si spense improvvisamente in seguito ad un atto operatorio. Altre sue opere: Crepuscolo a Viareggio; Regate a Portofino, proprietà reale; Pioggia a Genova; Villa Grassi a Sampierdarena; Il terrazzo; Piazzetta e via San Lorenzo; Presso la fattoria, nella collezione del comm. Vittorio Della Grazia di Milano. Altri due quadri sono nella Galleria d'Arte Moderna di Genova; e numerosi presso collezionisti privati specialmente della Liguria.