Nato a Napoli nel 1858. Apprese i primi elementi del disegno dal padre Consalvo e a soli 18 anni venne diplomato dall'Istituto di Belle Arti di Napoli, dove aveva studiato con Mancinelli e Marinelli. A Roma studiò profondamente le opere dei grandi maestri antichi. Poi, osservando la natura, si dedicò al paesaggio, che trattò con abilità. Alcune sue opere : Piazza Sant'Agata d'Esaro; Il Gran Sasso d'Italia, per il marchese Doria di Genova; Il Capo Palinuro e La chiesa di San Domenico, per il principe Gagarin di Odessa; Un giorno di calma a Posillipo, per il barone Franz Fazio; Marina di Posillipo, premiata con medaglia d'argento al Circolo « G. B. Vico » ed acquistata da un collezionista inglese; Il castello di Lettere; Lo stagno di Nettuno e il Pronao del teatro di Taormina, per il cav. Carmine Pisani.