Nato a Firenze nel 1851, fu, unitamente al fratello Antonio, scolaro del Ciseri. Trattò la natura morta, imponendosi al pubblico per la gustosa fattura delle sue opere. Eseguì vari lavori di figura di soggetto campestre. Molti suoi quadri vennero comperati dal signor Lewis, che aveva una galleria nell'Ohio (Stati Uniti). Espose a Firenze, nel 1886, un ritratto assai apprezzato. Fra le sue opere si ricordano il Ritratto del signor Jacque di New York e Gli ultimi sforzi, acquistato da un collezionista di Londra.