Nato a Trieste il 6 settembre 1853, mortovi nel 1930. Discepolo dell'Eugerth a Vienna. Si dedicò alla pittura storica con larghe composizioni di accurata fattura; sorta di pittura che lasciò per il quadro di genere e, infine, ai temi militari. Scelse Venezia, illustrandola nelle usanze, ritraendo i campielli e le strette calli dove vive una folla pittoresca. Nei suoi dipinti non vi è altra ricerca se non quella della tonalità e della semplice realtà; così, le sue tele danno a chi guarda una sensazione di pace e di serenità, che richiama alla mente la semplicità d'animo dell'artista. Del suo primo periodo storico si ricordano: Isabella Orsini ed il suo paggio, conservato nel Museo Revoltella a Trieste, e Attendalo Sforza, di proprietà privata. Molto più numerose sono le opere di genere: Un dono del fidanzato, esposta a Venezia nel 1882; L'anello del fidanzato, collocata nella Galleria di Stoccarda; Dopo una rissa; La visita della nonna; Rappresentazione in famiglia, acquistata dal Duca di Genova. Nel 1886, concorse al premio Principe Umberto a Milano, con il quadro Pescheria a Rialto. Nel 1912, vinse il concorso per la decorazione della Cassa di Risparmio di Trieste. Espose a Berlino nel 1884 e 1886; a Monaco di Baviera nel 1888, 1900, 1901, 1907 ed in molte altre mostre italiane e straniere.

Milano

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Genova

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map