Nato il 29 marzo 1818 a Napoli, mortovi il 29 dicembre 1900. Sin da fanciullo si era dedicato alla pittura; entrò poi nello studio dell'inglese Leith, riuscendo buon acquarellista e robusto coloritore. Dimorò lungo tempo a Parigi, dove i suoi acquarelli furono apprezzati e ricercati. Ritornato in Italia dopo la cacciata dei Borboni, contro i quali già aveva valorosamente combattuto al Volturno nel 1860, non gli mancarono i successi e gli onori. Fu insegnante della Regina Margherita ed ebbe varie commissioni da regnanti. Fu amico di Massimo d'Azeglio e di Dumas padre. Durante la sua permanenza a Milano aveva preso parte attiva alle Cinque Giornate. Alcune sue opere: Piazza della Vicarìa, acquarello eseguito per l'ex-Regina di Napoli; un Album di cento disegni, per Giuseppe Napoleone; Napoli dal giardino di Portici e II panorama dell'Eremo di Camaldoli, per l'Imperatrice di Russia; Zolfatara di Pozzuoli, nella Galleria Capodimonte a Napoli; Scene di brigantaggio, per Vittorio Emanuele II; Il golfo di Napoli visto dalla tomba di Virgilio; Avanzo dei portici dell'antica Scuola Medica Salernitana presso Vie-tri; Un uragano su Roma; Entrata della Sibilla Cumana nel Lago d'Averno. Dipinse anche vari quadri per la Galleria di Versailles e per il Palais Royal.

Milano

Via Senato, 45

T +39 02 87 23 57 52

Mail: milano@enricogallerie.com

Genova

Via Garibaldi, 29 R

T +39 010 24 70 150

Mail: genova@enricogallerie.com

©2015 ENRICO Gallerie d'Arte - All Right Reserved - P.IVA 00985970094 | Privacy Policy | Cookie Policy | Site Map